loading...

Mario Giordano, la lettera contro Mughini. Devastato e umiliato: “Sapete cosa mi diceva?”


Caro giordano, ma che cos’è successo con giampiero mughini? Ho sentito, in un file audio che gira in rete, che le dà del cialtrone: perché? (massimiliano dapesca – via mail)
Di seguito, ecco la risposta di mario giordano
Mughini mi dà del cialtrone perché è invecchiato male. Tutto qui. La vicenda è la seguente. L’altra sera ci siamo trovati in un talk show in cui si parlava di renzi e di economia, materia in cui evidentemente mughini ha qualche lacuna, come hanno dimostrato le inesattezze che ha sparato in serie. Per dire: a un certo punto è arrivato a sostenere che non è vero che le tasse locali sono aumentate. Le pare? È un po’ come sostenere che non è vero che il sole è caldo o che l’acqua bagna.

Ma tant’è: si sa che il soggetto in questione negli ultimi tempi si guadagna gettoni di presenza in tv parlando di juventus, terzini, penalty e centrocampisti di fascia. Non gli si può chiedere di sapere anche di economia, materia come è noto poco trattata sulle pagine di tuttosport. Pure in fatto di previdenza (altro tema di confronto di quella sera) è evidente che parla per sentito dire, oltre che per interesse personale: non ha letto niente, non sa che cosa sia il piano boeri, non conosce I numeri né le proposte in campo. La mia domanda è: perché un giornalista come lui, con un bel passato dietro le spalle, decide di finire la sua carriera mestamente, parlando di cose che non sa? Forse perché teme di sparire e non sa resistere ai gettoni di presenza? Essendo io solito partecipare a trasmissioni televisive e presentazioni di libri assolutamente gratis, ricordo di esser stato più volte ripreso da lui: «tu sarai mica uno di quelli che non si fa pagare? È incredibile: così mi rovini il mercato…».
Soltanto che avidità e pressappochismo, combinati insieme, producono l’immagine di un malinconico declino del fu mughini, che finisce per raccogliere figuracce a ogni confronto diretto. E allora cosa fa? Si fa ospitare in radio, dai suoi amici cruciani e parenzo (due discoli ormai alla ricerca di qualsiasi pretesto, per quanto poco nobile, pur di far parlare di loro) e spara a zero sul sottoscritto, senza argomenti ma con tanti insulti. Naturalmente, da vero cuor di leone, assicurandosi che io non sia presente. Che dire? Gli insulti non meritano risposta ovviamente. Mi permetto solo di osservare che il leccaculismo di mughini nei confronti di renzi, oltre che squallido, rischia di essere piuttosto inutile. O, vista l’ultima elegante mise sfoderata in tv, spera di avere un posto (ovviamente retribuito) come spaventapasseri di governo?

Pubblica un commento

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.